L'attimo fuggente (Dead Poets Society)
Peter Weir - USA 1989 - 2h 10'

  

     Autunno 1959. All'austera accademia di Welton, Vermont, arriva un nuovo insegnante di lettere moderne, John Keating. La sua concezione della poesia è un tutt'uno con il suo modo di intendere la vita: percepire il lieve bisbiglio dell'arte, crescere nello spirito tra le pagine di Walt Whitman, cogliere l'attimo per un'esistenza da esseri umani capaci di emozioni e di scelte. Un piano di studi appassionato e coinvolgente, fin troppo carico di stimoli trasgressivi. Alcuni studenti, si radunano in una caverna, lettori notturni di versi di grandi autori o di nuova, personale spontaneità (la società dei poeti estinti del titolo originale), il sensibile Neil trova nella recitazione l'affermazione della propria personalità... Ma conformismo e severità sono il cuore dell'America alle soglie degli anni '60 e poesia e drammaIl viaggio dell'eroe - Se Caronte  un grande coniglio bianco... hanno sottili fili comuni. "Ragionare da soli alla loro età, che follia" sentenziano i colleghi di Keating. Il capro espiatorio in una situazione educativa rivoluzionaria non può che essere l'incauto docente ("corre un brutto rischio, incoraggiandoli ad essere artisti"), ma quel "capitano, mio capitano" che dà voce al sentimento profondo di Todd e compagni è una vittoria morale sull'ipocrisia dell'ambiente, sull'assurdo oscurantismo dei valori e della sensibilità. L'attimo fuggente con la straordinaria naturalezza del racconto, con la forza evocativa delle sue immagini, resta un momento magico di cinema commosso e ispirato: chissà che non contribuisca anche, come auspicava Whitman, ad "allargare l'area della coscienza".

ezio leoni - scheda videoteca ITC GRAMSCI 22/2/1995

oscar 1989: miglior sceneggiatura originale

soggetto e sceneggiatura: Tom Schulman
fotografia: John Seale
interpreti: Robin Williams (John Keating), Robert Sean Leonard (Neil Perry), Ethan Hawke (Todd Anderson)

SPUNTI TEMATICI

rapporti educativi: giovani-scuola, insegnanti-alunni, genitori-figli;

esistenza e valori: la poesia come maestra di vita - confronto mondo reale/mondo fantastico - la solidarietà dell'amicizia e la caparbietà dell'amore - la gioia di vivere e il dramma del suicidio

SEQUENZE SIGNIFICATIVE

  • la prima lezione del prof. Keating con il sibilare del suo "carpe diem" di fronte alla caducità della vita
  • il rifiuto dell'introduzione al testo di letteratura (Comprendere la poesia) con Keating che fa stappare le pagine in questione
  • le riunioni, alla grotta, dei "poeti estinti", incappucciati nei loro montgomery e con i fasci delle torce a fendere il buio
  • Keating che insegna ai ragazzi la "vivacità" di Shakespeare invitandoli a guardare in modo nuovo la loro vita di ogni giorno
  • l'exploit del timido Todd, spinto dal prof. Keating a rivelare l'emozione poetica che nasconde nel proprio animo ("la verità è una coperta che ti lascia fuori i piedi")
  • il suicidio di Neil: la sua estatica solitudine di fronte alla finestra aperta (con la corona di Puck sul capo) - nello studio a prendere la pistola - il risveglio del padre - la nuvola di fumo che sovrasta il cadavere - la disperazione dei genitori
  • l'addio finale al prof. Keating di Todd e compagni , in piedi sui banchi a salutarlo con un commosso "capitano, mio capitano"

NOTIZIE E CURIOSITA'

poeti ed autori citati da Keating e dai suoi alunni: Orazio, Whitman ("e risuona il mio barbarico YAWP sopra i tetti del mondo"), Keats, Frost ("succhiare il midollo della vita... due strade trovai nel bosco e io presi quella meno battuta"), Tennyson.

filmografia di Peter Weir


rassegna di film in lingua inglese sottotitolati in inglese - gennaio/aprile 2011