Non pensarci
Gianni Zanasi - Italia 2007 - 1h 49'

    Applausi e risate alla commedia di Zanasi. Mastandrea e Battiston conquistano il pubblico ╚ nata con Non pensarci la via italiana alla comicitÓ ebraico-newyorchese? Gianni Zanasi incarna il felice innesto di Woody Allen su Monicelli (che ha benedetto il film)? Questa deliziosa ma molto densa commedia Ŕ stata accolta al Festival di Venezia da applausi interminabili: al regista, al produttore Caschetto, allo sceneggiatore Pellegrini, agli interpreti tutti ma soprattutto a Giuseppe Battiston e Valerio Mastandrea, coppia strepitosa. Mastandrea musicista rock forse geniale ma non fortunato, e tradito dalla compagna, se ne ritorna a cercare conforto in provincia, dalla famiglia, che aveva lasciato per fare l'artista nella capitale. Titolare di una fabbrica in bancarotta il padre infartuato gioca a golf, la madre placa nevrosi e sensi di colpa per aver commesso adulterio 35 anni prima in sedute di educazione al benessere, la figlia e sorella ammaestra delfini e combatte la voce che la vuole lesbica, mentre l'altro figlio e fratello (Battiston) tira la carretta assumendo su di se il peso di tutto. Attorno ruotano mille situazioni che fanno ambiente e atmosfera. Battute a pioggia e ritmo serratissimo.

Paolo D'Agostini - La Repubblica

cinÚlite TORRESINO all'aperto: giugno-agosto 2008