Il massacro di Fort Apache (Fort Apache)
John Ford - USA 1948 [bn] - 2h 07'

da Dizionario dei Film (a cura di Paolo Mereghetti)

        Il generale Thursday (Henry Fonda), deluso dal trasferimento nello sperduto Fort Apache, cerca la gloria massacrando indiani. Troverà la morte in un assurdo attacco alla tribù di Cochise. Il capitano York (John Wayne), per l’onore della cavalleria, terrà segrete le motivazioni e gli errori del generale. Il primo film della trilogia della cavalleria di Ford (seguiranno I cavalieri del Nord-Ovest e Rio Bravo), tratta dal romanzo di James Wamer Bellah sceneggiato da Frank Nugent, allude, mitizzandola, alla storia del generale Custer. La sana morale del West, incarnata da Wayne (burbera e grezza ma sostanzialmente positiva, come dimostra l’eroismo suicida dei sottoufficiali ubriaconi), si inchina comunque alla leggenda, come succederà anche in L’uomo che uccise Liberty Valance. Ford mostra una certa sensibilità, per l’epoca, nel trattamento degli indiani. Ma il suo elogio dello spirito della cavalleria è meno convincente che nei film successivi — causa anche la frammentazione narrativa e l’innesto forzoso di una love story tra John Agar e l’ex bimba prodigio Shirley Temple. Il sergente Beaufort (Armendariz) è doppiato da Alberto Sordi.

cinema invisibile TORRESINO aprile-giugno 2007