blog

Juliet Naked – Tutta un’altra musica

Jesse Peretz

Annie vive da tempo una relazione con Duncan, fan ossessivo dell’oscura rockstar Tucker Crowe, svanita nel nulla. Quando lo stesso Crowe ricompare, la vita di Annie e Duncan arriva a una svolta inaspettata. Musica, ironia e buon ritmo cinematografico per una commedia dai tocchi romantici ed esilaranti.


Gran Bretagna 2018 (105′)

  

   Tratto da un romanzo di Nick Hornby, che al mondo musicale ha dedicato alcuni scritti, è inizialmente la storia di una coppia di media età che va avanti per abitudine. Lei, Annie, lavora al museo di una città di provincia inglese affacciata sul mare; lui, Duncan, ha una passione totale per Tucker Crowe (Ethan Hawke), un cantautore scomparso da tempo, del quale si sono perse le tracce. Tuttavia una demo ritrovata per caso scatena l’entusiasmo sul blog dei fan, di cui Duncan è il gestore. Ma Annie non condivide affatto questa euforia e sul blog scrive che invece si tratta di una porcheria. Questa specie di recensione negativa viene letta proprio da Tucker, che parte dall’America per andare a trovare chi ha avuto il coraggio di dire che non si tratta di un capolavoro, critica che lui stesso approva. Ne esce un curioso triangolo semisentimentale, diretto da Jesse Peretz, che mette in discussione la mitologia costruita dai fan sul divo di turno, che in realtà si rivela essere tutt’altro, in una commedia simpatica, leggera, molto anni ’90 che spiega come la distorsione provocata dalla devozione dei fan costruisca una specie di figura idealizzata, mistificando la realtà. E che, nel caso, alla luce dei fatti riserva una cocente delusione.

Adriano De Grandis – Il Gazzettino

No comments