blog

Gli indifferenti

Leonardo Guerra Seragnoli

Nuovo adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Moravia, il film è ambientato a Roma ai giorni nostri e segue le vicende della famiglia borghese Ardengo che da anni vive al di sopra delle proprie possibilità economiche. La vedova Mariagrazia e i suoi due figli, Michele e Carla, non intendono abbandonare la vita da benestanti e per questo motivo si trovano ad accettare alcuni prestiti da parte di Leo, amante di Mariagrazia e manager privo di scrupoli. Michele, appena tornato da un viaggio all’estero, intuisce, anche grazie alla sua relazione con Lisa, che dietro l’apparente generosità di Leo, si nasconde un obbiettivo preciso, quello d’impossessarsi dell’attico di famiglia, l’ultimo bene rimasto; ma Mariagrazia è troppo coinvolta sentimentalmente per appoggiare il figlio. Starà a Carla – che appena diciottenne riceve delle attenzioni morbose dallo stesso Leo – tentare di scuotere la sua famiglia dall’indifferenza in cui si era rifugiata.

Italia 2020 (104′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Sono innamorato di Pippa Bacca

Simone Manetti

Un viaggio in autostop attraverso i paesi sconvolti dalle guerre. Due artiste in abito da sposa. Un messaggio di pace. Un incontro fatale. Questo è il racconto dell’arte e della vita di Pippa Bacca e del suo ultimo viaggio, con materiale d’archivio inedito, attraverso interviste alla madre, alle sorelle e alla compagna di performance Silvia Moro.

Italia 2019 (76′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Cosa resta della rivoluzione

Angèle, che a otto anni ha assistito all’apertura del primo McDonald’s a Berlino Est, inizia a lottare contro il sistema capitalistico. Trova sostegno nel padre, mentre la sorella e la madre sembrano lontane dal voler combattere per i suoi ideali. Angèle non intende rinunciare ed entra a far parte di un collettivo, decisa a fare del suo meglio per cercare di portare un cambiamento nel mondo. Sembra non temere nulla a parte il romanticismo e le relazioni amorose…

Tout ce qu’il me reste de la révolution
Francia 2018 (88′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

I Piccoli e i Grandi

autori vari

A partire dalla lettura delle avventure di Alice, la minuscola bambina nata dalla fantasia di Gianni Rodari, 5 cortometraggi d’autore popolati da personaggi “fuori misura”. Lettura a cura di Sara Lanzi, attrice e conduttrice di laboratori teatrali.

animazione
Francia/Svizzera 2002-2020 (45′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Letizia Battaglia – Shooting the Mafia

Kim Longinotto

Un ritratto personale e intimo su Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L’Ora. Una vita vissuta senza schemi: dalla fotografia di strada, per documentare i morti di mafia, all’impegno in politica, Una figura fondamentale nella Palermo e nell’Italia tra gli anni Settanta e Novanta.

Irlanda/Usa 2019 (97′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

I cinque Lionni

Giulio Gianini, Leo Lionni

Cortometraggi animati di Leo Lionni, nati dall’incontro, e dall’amicizia tra il poliedrico autore di pluripremiati albi illustrati e il regista e maestro dell’animazione italiana, Giulio Gianini. Cinque storie di solidarietà, amicizia, condivisione, poesia.

animazione
Svizzera 1986 (35′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Il cavallo d’acciaio

John Ford

La storia romanzata della costruzione della prima ferrovia transcontinentale americana, che partendo dal Nebraska arrivò in California. La Union Pacific e la Central Pacific, tra le difficoltà ambientali e l’ostilità degli indiani, si congiunsero infine nello Utah nel1969. Il protagonista dell’epopea descritta da Ford è il giovane David Brandon che vede realizzarsi il sogno del padre, ucciso quando egli ancora ragazzo. Arriveranno insieme a compimento anche la sua vendetta verso il malvagio “due dita” e il suo legame sentimentale con Miriam, amata fin dall’infanzia.

Parte tra le greggi di pecore di Springfiled (Illinois) l’antefatto del “racconto visivo sulla costruzione della prima ferrovia transcontinentale americana”, dove l’ingegnere Brandon già nel 1853 progetta di realizzare l’impresa. Ne discutono con lui l’amico Tom e l’avvocato Abe Lincoln mentre Dave, il figlioletto, gioca amorevolmente nella neve con la sua amichetta Miriam. Il sogno di Brandon si infrange però sulle Cheyenne Hills (Black Hills) dove viene assassinato da un “indiano bianco” con due dita proprio sotto gli occhi di Dave provvidenzialmente nascostosi tra i cespugli.
L’azione passa ne 1862 quando Abraham Lincoln, divenuto presidente, firma il decreto per la costruzione della ferrovia. La tratta che parte da Omaha verso l’ovest è affidata alla Union Pacific, diretta da Thomas Marsh, padre della piccola Miriam che ora, ormai donna, è fidanzata con l’ingegnere Jesson. A North Platte l’impresa deve confrontarsi a con gli attacchi degli indiani, ma può contare sulla dedizione degli operai, tutti di varie etnie tra cui cinesi, italiani e irlandesi (un terzetto di questi fa da riferimento per alcune ilari disavventure che accompagnano i lavori…). Entra in campo ad un certo momento un cavaliere del Pony Express, tratto in salvo sul treno dopo essere stato inseguito dai pellerossa. Si tratta di Dave, che dopo un emozionante incontro con Miriam, si rende disponibile per trovare un percorso alternativo al passaggio della ferrovia per la zona di Smokey River, proprio in quel valico nelle Black Hills che il padre aveva individuato tanti anni prima. Il malvagio Bauman, che conta di lucrare nel transito per i suoi terreni dello Smokey River, convince Jesson a farsi accompagnare nell’ispezione da David per poi sopprimerlo. David, fatto precipitare nella gola delle Black Hills, riesce però a salvarsi e, tornato alla ferrovia, smaschera Jasson e ha con lui una furibonda colluttazione con nel saloon.
Con l’arrivo di una mandria di bovini che garantisce la sopravvivenza agli operai e alle loro famiglie arriva anche la decisone della collettività di smobilitare per trasferirsi verso il nuovo insediamento di Cheyenne City, situata lungo il nuovo tratto su cui sorgerà al ferrovia. A questo punto Bauman (che altri non è che il crudele due dita
) si riallea con gli indiani e sferra un violento attacco alla Union Pacific. La battaglia ho comunque esito positivo per David e gli altri, grazie all’eroismo degli operai e all’arrivo degli alleati indiani Pawnee. Dopo che in un feroce corpo a corpo Dave ha vendicato il padre uccidendo Brandon, il giovane, in difficoltà nei rapporti con Miriam, decide di partire per collaborare con la Central Pacific; lì proseguirà il suo lavoro fino al fatidico incontro a Promontory Point, nello Utah, dei due tronconi ferroviari (10 maggio 1869). La festa per il completamento della ferrovia coincide con la felice conclusione dell’avventura sentimentale di Dave e Miriam.

The Iron Horse
USA 1924 (134′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Gli anni amari

Andrea Adriatico

Il film ripercorre la vita e i luoghi di Mario Mieli, tra i fondatori del movimento omosessuale nostrano nei primi anni 70. Nato nel 1952 a Milano e morto suicida nel 1983, prima dei trentun anni, Mario fu attivista, intellettuale, scrittore, performer, provocatore, ma soprattutto pensatore e innovatore dimenticato.

USA 2014 (97′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

The New York Review of Books: The 50 Year Argument

Martin Scorsese, David Tedeschi

Diretto da Martin Scorsese e dal suo fedele collaboratore David Tedeschi, il film cavalca le onde della storia letteraria, politica e culturale proprio come ha fatto la celebre rivista. Provocatorio, eccentrico e incendiario, il documentario intreccia rari materiali d’archivio, interviste ai collaboratori, estratti da opere di autori. Tutto rivisto attraverso lo sguardo di un maestro del cinema!

USA 2014 (97′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto

Mi chiamo Francesco Totti

Alex Infascelli

Un documentario sullo storico capitano dell’A.S. Roma, che nelle ore antecedenti al suo addio al mondo del calcio, ripercorre davanti a uno specchio la sua vita e la sua carriera, fino a diventare uno dei simboli iconici della sua squadra. Tra momenti calcistici importanti, ricordi e scene più intime, Francesco racconta se stesso come uomo e come calciatore,, tra scelte sul campo e scelte nel privato.


Italia 2020 (106′)

image_pdfSalva in PDF
No comments
Leggi tutto