schede

Il mistero Henri Pick

Rémi Bezançon

Chi è Henri Pick? Lo sconosciuto autore di un romanzo diventato un bestseller o un semplice pizzaiolo la cui la vedova giura non abbia mai scritto nulla più della lista della spesa? Sospettando un caso costruito a tavolino, il critico letterario Jean Michel Rouche, affiancato da Joséphin Pick, figlia di Henri, inizia a indagare… Fabrice Luchini ci regala un altro amabile personaggio, eccentrico e profondamente umano, in un film che è una dichiarazione d’amore ai libri e a chi ancora li legge.

Le mystère Henri Pic
Tunisia/Francia 2019 (88′)

No comments
Leggi tutto

Mio fratello rincorre i dinosauri

Stefano Cipani

Jack fin da piccolo ha creduto alla tenera bugia raccontatagli dai genitori, ovvero che Gio, suo fratello, fosse un bambino “speciale”, dotato, come un eroe dei fumetti, di superpoteri. Ma con il passare del tempo Gio, affetto in realtà dalla sindrome di Down, diventa per suo fratello un segreto da non svelare… Tratto dal bestseller di Giacomo Mazzariol il film dedica uno sguardo ingenuo e sensibile al percorso di formazione del giovane Jack offrendo al pubblico una piccola, sorridente lezione d’amore.

Italia/Spagna 2019 (100′)
Premio European Film Young Audience Award 2020

No comments
Leggi tutto

Il meglio deve ancora venire

Alexandre de La Patellière, Matthieu Delaporte

Arthur e César sono due uomini legati tra loro da una profonda amicizia di lunga data. In conseguenza di un grosso malinteso, che porta ognuno di loro a essere convinto che l’altro sia in fin di vita, decidono di recuperare tutto il tempo perduto e di trascorrere insieme i giorni che verranno. Un impianto teatrale e un vecchio canovaccio si trasformano in punti di forza se a riempire la scena sono due attori di razza del calibro di Luchini e Bruel, capaci di costruire situazioni di umanissima autenticità, in una danza recitativa che sembra non dover avere mai fine.

Le meilleur reste à venir
Francia 2019 (117′)

No comments
Leggi tutto

Judy

Rupert Goold

Nell’ultimo periodo della sua vita, Judy Garland è ancora un nome che suscita ammirazione e il ricordo di un’età dell’oro del cinema americano, ma è anche sola, divorziata quattro volte, senza più la voce di una volta, senza un soldo e senza un contratto, perché ritenuta inaffidabile e dunque non assicurabile. Per amore dei figli più piccoli, è costretta ad accettare una tournée canora a Londra, ma il ritorno sul palco risveglia anche i fantasmi che la perseguitano da sempre. Un biopic certo canonico ma cui il richiamo dell’applauso, dell’affetto del pubblico come salvezza dalla solitudine regalano commossa partecipazione. Un melodramma che riesce a coinvolgere, avvicinando lo spettatore alla tragica diva raccontata.

Gran Bretagna 2019 (118′)

No comments
Leggi tutto

Un divano a Tunisi

Manele Labidi

La 35enne Selma laureata in psicoanalisi è una giovane donna dal carattere forte e indipendente cresciuta insieme al padre in Francia. Decide di tornare nella sua città d’origine, Tunisi, per aprire uno studio privato, ma la Tunisia reduce dalla Primavera araba non è la Francia e forse non è ancora pronta a una donna psicoanalista. Selma si imbatterà in pregiudizi, caos e ignoranza, che finora non aveva mai preso in considerazione. In una comunità che si dimostra scettica verso la pratica analitica Manele Labidi affrontare il suo soggetto col sorriso: la comicità affiora a ogni seduta, provocando scene esilaranti e collezionando una galleria di ritratti irresistibili.

Arab Blues / Un divan à Tunis
Tunisia/Francia 2019 (88′)

No comments
Leggi tutto

Lontano lontano

Gianni Di Gregorio

Pensionati solitari nella Roma popolare di oggi alle prese con magre entrate economiche, Giorgetto e il Professore iniziano a progettare di fuggire all’estero per sfruttare il cambio favorevole o un migliore potere d’acquisto. Chiedono consulto ad Attilio, coetaneo che ancora si arrabatta tra diversi lavori e che dice di aver viaggiato il mondo. Il progetto di fuga all’estero diventa a tre, resta “solo” da scegliere la destinazione e organizzare il viaggio… Un ritratto umano schietto e amarognolo con tutto l’appassimento di sogni e ambizioni della terza età ma anche con un delizioso umorismo ora stropicciato ora stralunato. Una fotografia di personaggi e ambienti tutt’altro che stucchevole e quasi utopica.

Italia 2019 (90′)

No comments
Leggi tutto

Crescendo – #makemusicnotwar

Dror Zahavi

Il film è liberamente ispirato alla storia della West -Eastern Divan Orchestra, fondata nel 1999 dal grande Maestro e direttore d’orchestra Daniel Barenboim e dallo studioso Edward Said, concepita, non solo come spazio creativo in cui musicisti provenienti da paesi in lotta tra loro potessero incontrarsi per dar vita alla musica nella sua forma più pura ed eterna ma anche come luogo di confronto tra persone spesso divise da un odio insanabile.

Germania 2019 (102′)

No comments
Leggi tutto

Bombshell – La voce dello scandalo

Jay Roach

Basato su fatti realmente accaduti, Bombshell racconta l’incredibile storia delle donne che hanno spodestato l’uomo che ha contribuito a creare il più potente e controverso impero dei media di tutti i tempi, Fox News. Uno straordinario, appassionato ritratto delle scelte coraggiose di tre donne, molto differenti tra loro, che decidono di lottare contro un sistema di potere e di abusi, che vigeva indisturbato.

Rebelles
Francia 2019 (87′)

No comments
Leggi tutto

Ribelli

Allan Mauduit

Sandra, costretta a lasciare il Sud della Francia per sfuggire a un marito violento, decide di fare ritorno controvoglia a Boulogne-sur-Mer, città natale. Lì ritrova la madre e il mondo che si era lasciata alle spalle. Senza soldi, viene ingaggiata in un’azienda azienda di inscatolamento di pesce dove un giorno però deve respingere le pesanti avances del suo capo. Un cadavere “scomodo” e una borsa piena d i soldi cambieranno drasticamente la sua vita e quelle di due sue colleghe… Opera prima politicamente scorretta Ribelli è una commedia pulp esilarante, sfacciata e decisamente femminista.

Rebelles
Francia 2019 (87′)

No comments
Leggi tutto

La sfida delle mogli

Peter Cattaneo

Mentre i mariti sono lontani per combattere in Afghanistan, un gruppo di donne forma un coro. Susciteranno l’attenzione dei media, trovandosi al centro di un movimento globale… Peter Cattaneo dopo l’esordio di Full Monty (1997), torna con un nuovo progetto corale, la storia vera di un gruppo di donne che hanno trovato nella musica uno sfogo terapeutico. Un commedia-pop al femminile che mostra l’altro versante della guerra, quello delle trincee domestiche, quello intimo a cui non si pensa ma che è ugualmente sconvolgente.

Military Wives
Gran Bretagna 2019 (110′)

No comments
Leggi tutto