GERMANIA A COLORI – Diversità e inclusione nel cinema tedesco

3 aprile - 22 maggio 2024

Angst essen Seele auf 
Emmi, un’anziana donna delle pulizie, ama e sposa Ali, un immigrato marocchino di molto più giovane di lei. I parenti e i vicini di Emmi non approvano la relazione finché non scoprono di poterne avere un tornaconto. Tuttavia la pressione a cui entrambi sono sottoposti è troppo forte. “Un film sull’amore, in realtà impossibile, ma che lascia spazio alla speranza”. (Rainer Werner Fassbinder) >>

Le Prince
Una storia d’amore a Francoforte che offre avventure culturali di ogni tipo: un congolese e una tedesca si innamorano, entrano in relazione, ben sapendo che potrebbe non essere facile. In effetti, l’uomo ha più energia criminale di quanto la donna desideri, quindi preferirebbe essere la sua samaritana che la sua alleata. Nel suo film d’esordio, Lisa Bierwirth parla di questo difficile legame in modo piacevolmente concreto, reso possibile anche dai grandi protagonisti. Allo stesso tempo, si osserva i pregiudizi che sorgono tutt’intorno, e si può sperimentare come funziona il razzismo quotidiano.

Nico
La tedesca-persiana Nico, sicura di sé e che afferma la propria vita, ama il suo lavoro di infermiera geriatrica ed è popolare tra tutti per i suoi modi disinvolti e comprensivi. Si sta godendo l’estate berlinese con la sua migliore amica Rosa fino a quando un attacco razzista la strappa improvvisamente dalla sua spensierata vita quotidiana

Toubab
Protagonista del film il giovane Babtou che, rilasciato di prigione, vuole voltare pagina con il passato e non avere più niente a che fare con la polizia tedesca. La festa di benvenuto con il suo amico Dennis gli sfugge di mano e f inisce di nuovo in arresto. A peggiorare le cose la notizia che sta per essere rispedito in Senegal, un Paese che conosce solo dalle storie raccontate da suo padre. Ma insieme a Dennis cercherà di cambiare il suo destino.

 flyer [pdf]

Lascia un commento